Menotti racconta:”Lo chiamavano Jeeg Robot”.

Il 25 febbraio approderà nelle sale cinematografiche “Lo chiamavano Jeeg Robot”, il film di esordio di Gabriele Mainetti, scritto da Menotti e Nicola Guaglianone.

A giudicare dal clamore mediatico che sta suscitando, sono già in molti a scommettere sul successo di questa pellicola, destinata a portare una ventata di novità nel panorama cinematografico italiano.

L’attore principale è Claudio Santamaria, affiancato da Luca Marinelli e Ilenia Pastorelli, ai quali si aggiunge un valido cast.

La trama? Enzo Ceccotti, un ladruncolo romano braccato dalla polizia, cade nel Tevere e finisce in un barile pieno di liquame radioattivo. Sopravvissuto agli effetti tossici della sostanza, si risveglia dotato di forza sovraumana e determinato a usarla per far soldi. Grazie all’incontro con Alessia, una ragazza con problemi psichiatrici che lo crede un eroe dei cartoni giapponesi, Enzo capirà di avere un destino molto diverso…

Farinight ha incontrato Menotti, al secolo Roberto Marchionni, uno dei due sceneggiatori (nella foto con Ilenia Pastorelli).

In questa intervista Menotti ci ha parlato della genesi di “Lo chiamavano Jeeg Robot”, svelandoci alcuni dietro le quinte che hanno accompagnato la realizzazione del film.

10682045_10153829464482209_1888241511_n

Farinight: Partiamo dall’inizio, come è nata l’idea di “Lo chiamavano jeeg robot”?

Menotti:L’idea di un super-eroe romano è di Nicola Guaglianone, che nei
cortometraggi di Gabriele Mainetti aveva già accostato realtà
neorealistiche pasoliniane ai miti adolescenziali dei manga anni
Ottanta. Con lui ci siamo conosciuti nel 2008 lavorando a una sitcom
per Rai Due. Ci intendevamo alla perfezione, così qualche anno dopo mi
coinvolse in quello che allora si intitolava “Lo chiamavano Ufo
Robot“.

Farinight: E poi?

Menotti:Mentre Gabriele si dava da fare per trovare i soldi per il film, io e
Nicola ci siamo messi  a scrivere un nuovo soggetto e la sceneggiatura. I
riferimenti a Jeeg, la storia d’amore e il super-rivale del
protagonista sono affiorati nel corso di un processo meticoloso durato
quattro anni“.

Farinight: Quanto ha influito la tua esperienza nel mondo dei fumetti?

Menotti:Il super-eroe è un mito tipicamente fumettistico, sconosciuto alla
tradizione del cinema italiano ma ben presente in quella dei comics
(penso a Necron, RanXerox, Ramarro e a tanti altri). E’ possibile che
l’esperienza da autore di fumetti sia tornata utile al momento di
inventarsi un immaginario di quel tipo. Però l’aspetto del quale sono
più contento è il respiro universale che ha preso la storia. Molto
spesso i film italiani non hanno la forza di varcare i confini
nazionali, per non dire del Raccordo Anulare. Non mi sembra il caso di
“Jeeg”, e non perché citi un cartone giapponese, ma perché esplora
temi universali. Questo per me era un obiettivo fondamentale“.

Farinight: Tu vieni dal mondo della televisione e della fiction, quali sono le
differenze operative con la sceneggiatura di un film?

Menotti: La differenza sostanziale è la brevità della filiera produttiva, che
tradotto in italiano significa molta meno gente a mettere becco nel
tuo lavoro. Lontani dalle tavolate di editor e producer con le quali
bisogna fare i conti in televisione, “Jeeg” l’abbiamo scritto in due e
senza limiti di libertà creativa – il che si deve essenzialmente al
fatto che Gabriele, oltre al regista, ha fatto il produttore“.

Farinight: Ti aspettavi che “Lo chiamavano jeeg Robot” scatenasse questa attesa?

Menotti: Non osavo aspettarmelo, però sì, ci speravo“.

Farinight: Nella realizzazione di ogni film che si rispetti c’è qualche
aneddoto… raccontaci qualcosa da “dietro le quinte” di “Lo chiamavano Jeeg
Robot”…

Menotti:Uno: le interminabili discussioni tra Nicola e Gabriele sulla
correttezza dell’accento di Claudio Santamaria, che essendo originario
di Roma Nord e non di Roma Sud, avrebbe rischiato di minare la
credibilità della storia. Io (che sono nato a Cortemaggiore, PC e cresciuto a Vasto, Ch) li
guardavo con l’aria allibita di un Mr. Spock davanti a una puntata di
Beautiful. In realtà non avevano torto. Nel film, l’iperrealismo
linguistico ha la stessa funzione degli attentati terroristici e le
allusioni alla crisi economica: contribuiscono a creare un contesto
autentico per una storia altrimenti incredibile. E poi…”.

Farinight: Dai continua… siamo curiosi…

Menotti: “Due: questo lo racconta sempre Ilenia Pastorelli, la protagonista
femminile. Un talento naturale, venuto dal Grande Fratello, che alla
vigilia del provino non ci aveva ancora capito niente e credeva di
trovarsi di fronte a un film di denuncia. Non avendo mai sentito
parlare di Jeeg Robot, aveva preso le battute sul Ministro Amaso (un
personaggio del cartone) come riferimenti al Ministro Amato – quello
della finanziaria “lacrime e sangue”. E invece di fare la pazza, come
da copione, si sforzava di recitare da attrice impegnata. Meno male
che poi ha rifatto il provino“.

Farinight: In questi anni hai lavorato spesso all’estero, cambiano le metodologie?

Il”made in Italy” come viene considerato?

Menotti: Negli USA ho studiato regia alla New York University, mentre a Los
Angeles torno spesso per piacere e per lavoro. Una volta sono stato
invitato a sul set di un cortometraggio dal titolo “My Wife is a
Zombie”, col quale avevo vinto un concorso di sceneggiatura. La
regista americana ha sbagliato tutto, e il corto è venuto uno schifo.
Bottom line: non basta vivere a LA per saper fare il cinema, bisogna
anche avere talento. Al di là di questo ho notato almeno due cose: dal
direttore della fotografia al tizio del catering, tutti
padroneggiavano i principi basilari della sceneggiatura. Inoltre,
conoscevano i maestri del cinema italiano almeno quanto noi conosciamo
i loro“.

Farinight: E in futuro? Cosa bolle in pentola?

Menotti:Con l’uscita del film sono fioccate proposte di lavoro ma in questo
settore, su dieci progetti in ballo, è una fortuna se se ne
concretizza uno. Tra i progetti a cui tengo di più, ho ripreso in mano
“Echo Hotel” una sceneggiatura scritta con mio fratello Marco
Marchionni. E’ la storia di un radioamatore italiano dei primi anni
Sessanta che si innamora di una cosmonauta sovietica perduta nello
spazio. Lei è in orbita attorno alla terra e non sa come tornare
giù…!“.

Grazie Roberto, per ogni ulteriore curiosità rimandiamo al tuo sito www.menotti.com, in rete tra una settimana.

Il conto alla rovescia per “Lo chiamavano Jeeg Robot è iniziato!

Ste Massa

L’Ushuaia Ibiza ha svelato la line up dell’opening party! Richie Hawtin, Andrea Oliva e…

Farinight vi parlerà degli eventi imperdibili per i clubbers, e le feste per antonomasia sono gli opening party di Ibiza, un must per il popolo della notte.

E, in tema di Ibiza, l’Ushuaia Ibiza ha svelato la line up dell’opening party 2016 che, nella migliore tradizione, sarà di primissimo livello: niente musica commerciale e tanti suoni tecno e non.

Sulla mega  consolle dell’Ushuaia si alterneranno nomi altisonanti. L’ospite principale sarà il dj canadese  Richie Hawtin, una istituzione ad Ibiza.

Hawtin qualche settimana  fa aveva  annunciato il suo addio allo Space (leggi qui), ma come era facile prevedere, non rinuncerebbe mai a suonare sull’Isla.

Con Hawtin suoneranno il dj italo svizzero Andrea Oliva, che oramai è un pilastro dell’Ushuaia ed altri pregevoli dj, come come  giapponese Hito, un’artista raffinata e che in questi anni abbiamo ascoltato ed apprezzato (in primis ad Enter.), e poi Guy Gerber, reduce da una trionfale stagione 2015 ad Ibiza con Rumors, Hot Since 82, Joris Voorn, Los Suruba e Maya Jane Coles.

Insomma ce ne sarà per tutti i gusti e preparatevi ad una festona nella migliore tradizione dell’Ushuaia!

Questo è il poster ufficiale…  se non avete ancora comprato i biglietti aerei, affrettatevi gli opening party 2016 ad Ibiza si preannunciano pirotecnici?

Se volete conoscere la lista e le date confermate  degli opening party, cliccate qui.

10494986_954737724573350_7489665670511300260_o

A Milano con a:rpia:r si incroceranno musica elettronica ed affreschi digitali!

Farinight è un luogo in cui musica ed arte si incontrano, ed oggi vogliamo parlarvi di un evento “da intenditori”.

Venerdì 19 febbraio torna a Milano l’etichetta che ha rivoluzionato la geografia della musica elettronica europea dell’ultimo decennio, e che sarà accompagnata dagli affreschi digitali realizzati dal vivo dai videoartisti Dreamrec e Acca. Lo showcase della label rumena sarà ospitata dallo spazio Lambretto: Raresh, Rhadoo e Petre Inspirescu si esibiranno all’interno della location ricavata nell’ex capannone industriale di via Cletto Arrighi, in zona Lambrate a Milano.  

Nato come spazio multidisciplinare con l’obiettivo di accogliere arti, mestieri e sperimentazioni del contemporaneo, Lambretto studios è un reperto della Milano industriale avvolto di un colore blu astratto che lo estrania dal contesto urbano in cui si innesta.

Per tutte le ulteriori info, questo è il link alla event page su fb:

https://www.facebook.com/events/171436826556862/   

E questo è il poster ufficiale.

unnamed-1

Il Circoloco Ibiza annuncia l’opening party 2016!

Il Circoloco Ibiza, in assoluto uno dei party di culto dell’isola, ha annunciato l’opening party 2016!

Nei mesi scorsi si erano rincorse voci su una possibile chiusura del club, e su Ibiza by night avevamo sdrammatizzato (leggi qui).

Andesso la notizia è ufficiale, il Circoloco aprirà  Lunedì 23 maggio, a partire dalle ore 16 (per maggiori info clicca qui).

Siete pronti per fare armi e bagagli a partecipare all’opening di culto della isla?

Non appena avremo informazioni sulla line up, come sempre, vi aggiorneremo.

In ogni caso per avere notizie quotidiane su Ibiza il nostro sito partner è http://www.ibizabynight.net  preparatevi ad una grande stagione di opening party 2016.

12621976_10153963141772425_857379710640123087_o-1

Junction 2: un evento londinese da non perdere.

Con Farinight ci sposteremo anche all’estero e vi segnaleremo le feste che ci piacciono.

E, in tema di buona musica, vi suggeriamo di prendere nota del Junction 2, mega evento che si terrà a Londra il prossimo 4 giugno.

La lista degli artisti che si esibiranno è molto, ma molto interessante: da Adam Beyer ad un mostro sacro come Carl Craig, e poi Dixon, Ida Engberg, Marcel Dettmann,Nina Kraviz, Scuba, Pan -Pot, giusto per menzionarne alcuni e per capire che questo è uno di quegli eventi imperdibili.

La location non è stata ancora cominciata, ma state tranquilli presto ne riparleremo.

Questo è il poster ufficiale con la line up completa.

unnamed

Nice To Be & Ricardo Villalobos di nuovo insieme!

Era il 22 Febbraio 2015: Nice to be e Ricardo Villalobos, alla Mostra d’Oltremare di Napoli hanno dato vita ad uno degli eventi più belli della stagione partenopea.

A distanza di un anno Nice to be e Ricardo Villalobos saranno di nuovo insieme. L’appuntamento è per sabato 20 febbraio, questa volta al Palapartenope di Napoli: potete già segnare la data in agenda alla voce “festa imperdibile”.

Ricardo Villalobos non ha bisogno di alcuna presentazione, da anni è considerato il dj- sciamano per antonomasia, e le sue performance rappresentano una esperienza che va semplicemente vissuta. Senza se e senza ma.

La line up sarà completata da Uhmo.

Ci si vede il 20 febbraio a Napoli.

Per tutte le info utili, questo è il link alla event page su Facebook, e nelle prossime settimane vi forniremo tutti gli eventuali aggiornamenti:

https://www.facebook.com/events/1701028350137875/

10300223_679978195383642_7213455767076879689_n

A Milano Sorgente Sonora presenta Zip & Modulove

Sorgente Sonora rappresenta  una delle novità più interessanti del panorama meneghino, e, dopo una pausa di alcune settimane, ritorna con il nono  episodio di una stagione sonora estremamente interessante.

l’appuntamento è fissato per il 12 febbraio, nella Tunnel, club di culto nei pressi della stazione centrale.

la line up è composta da Zip , aka Thomas Franzmann, cofondatore – insieme a Markus Nikolai – del monolite Perlon, etichetta berlinese di spicco nell’attuale visione del suono micro house e techno globale.

Potrete trovare tutte le ulteriori info utili sulla event page su Facebook, ecco il link:

https://www.facebook.com/events/1067236069964163/

E questo è il poster ufficiale.

12513492_938134226222326_2445345382993539910_o

 

Stiamo lavorando per voi

Il sito è in costruzione, è un work in progress, stiamo provando la grafica e – soprattutto- selezioniamo i contenuti che metteremo in rete!

Un po’ di pazienza e tra qualche giorno saremo operativi!

Nel frattempo vi regaliamo un bellissimo tramonto di Ibiza (foto by Nemo).

12572999_1547959162187074_607314431831024492_n

 

Sven Väth ha annunciato le date del world tour!

Il primo post ufficiale di Farinight lo dedichiamo a Sven Väth, che oggi  ha annunciato le date del world tour!

Queste sono le date ufficiali del tour mondiale, e ce ne sono anche  tre in Italia, a Milano il 19 Marzo, a Napoli il 23 Aprile ed a Rimini il 7 maggio.

09/01/16 Club Illuzion, Phuket (Thailand)
15/01/16 Cha Cha Moon Beach Club, Koh Samui (Thailand)
29/01/16 Zouk, Singapore (Singapore)
30/01/16 Live RCA, Bangkok (Thailand)
27/02/16 Cocoon Tokyo at Womb (Japan)
05/03/16 Lisboa Dance Festival, Lisbon (Portugal)
12/03/16 Zig Zag, Paris (France)
13/03/16 Pacha, Barcelona (Spain)
16/03/16 Pygmalion Powerscourt, Dublin (Ireland)
19/03/16 Amnesia, Milan (Italy)
25/03/16 Blue Marlin Ibiza UAE, Dubai (UAE)
26/03/16 Marktkantine, Amsterdam (Netherlands)
01/04/16 Stockholm Love Affair, Stockholm (Sweden)
02/04/16 Time Warp, Mannheim (Germany)
05/04/16 Snowbombing, Mayrhofen (Austria)
09/04/16 Cocoon at Caprices, Crans-Montana (Switzerland)
15/04/16 Clash, Sao Paulo (Brazil)
16/04/16 Time Warp, Buenos Aires (Argentina)
24/04/16 Arenile, Naples (Italy)
29/04/16 Cocoon Antwerp at Ampere (Belgium)
30/04/16 Mayday, Dortmund (Germany)
01/05/16 The Mission, Mamaia (Romania)
07/05/16 SIB Festival, Rimini (Italy)
23/05/16 Electric Island, Toronto (Canada)
28/05/16 Cocoon at Riverside Festival, Glasgow (U.K.)
29/05/16 Cocoon at We Are FSTVL, Essex (U.K.)
30/05/16 Cocoon at Amnesia Ibiza Grand Opening (Spain)

Il nostro suggerimento? Da non perdere.

Se volete essere informati sulle attività ibizenche di Sven, il nostro sito di riferimento è:

http://www.ibizabynight.net

1013322_10153941273538933_2260179868140640252_n