Il fiabesco mondo di David Lynch, il Silencio Club di Parigi.

Farinight è anche il viaggio nella notte europea. In occasione della settimana della moda parigina, la nostra amica Angela Romy Saez ha girovagato nella capitale francese e ci ha mandato questo interessante report sul Silencio club, che volentieri pubblichiamo.

Durante la settimana della moda sono venuta a trovare una delle mie migliori amiche a Parigi, lei è stata la mia metà in età adolescenziale quella con cui ho condiviso il banco al liceo per intenderci. Per darmi un tono, visto che sono fashion designer, vorrei poter dire che l’obiettivo era aggiornarmi a livello stilistico ma tra noi di Farinight.net possiamo anche evitare di tirarcela perciò confesso che essendo venuta su a pane e Jeff Mills volevo soltanto passare qualche piacevole serata sottocassa con la mia storica compagna di dancefloor.

 Vi starete dicendo: ma ‘sta qua? Io clicco sul link per leggere della discoteca del David Lynch e invece mi racconta la storia della sua vita… Ma cosa volete che scriva una che ha passato più della metà della sua vita ad analizzare line up prima di scegliere una serata, di un posto che non pubblica nemmeno il nome di un dj?

Eccomi quindi la mattina dopo a cercare di capire che razza di club è mai questo. Lo spazio ha un’allure underground in cui si scende facendo tre rampe di scale dal design industriale sovrastate da fotografie minimal e decorate da placche incise con la scritta “no photo or video”, dopo aver depositato i cappotti al “vestiaire” si inizia un curioso percorso labirintico (durante il quale si collide con gli innumerevoli personaggi presenti) che si alterna tra eleganti tunnel scuri dipinti d’oro sorprendentemente nient’affatto pacchiani, zone bar, una sala fumatori incredibilmente architettonica (che però ti abbraccia come fosse un bosco attorno ad una radura illuminata al chiaro di luna) per infine, scendendo ulteriori tre scalini, arrivare all’agognato dancefloor accompagnato da un simpatico palchetto accessibile al pubblico e la console sul lato. L’ambiente molto rilassato era composto da vivaci metrosexual residenti e simpatiche fashion week girls provenienti da tutto il mondo, ho cercato di parlare di musica ma ho solo ricevuto dei complimenti per la maglia in paillette con cui mi ha vestita la mia amica stylist.

Quindi ecco cosa posso dirvi della musica: la selezione varia circa ogni mezz’ora con intervalli a sorpresa di buona house ma mi rassereno pensando che ho azzeccato il look e che l’entrata è free. Da non perdere.
http://silencio-club.com/en “.

Angela Romy Saez

1

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...